fbpx

Meglio suonare cover o fare inediti? LA BATTAGLIA DEI MUSICISTI




Meglio suonare cover o fare inediti?
Ormai da decenni su tutti i forum musicali (e non) e negli ultimi anni sui social networks più o meno famosi, gruppi di persone si scontrano vivacemente su un tema che (a quanto pare) risulta essere molto “caldo” e “sentito”. Meglio suonare cover o fare inediti? 

Me lo sono chiesto, dato che fino a questo momento della mia carriera musicale ho avuto la fortuna di suonare sia l’uno che l’altro. Dopo circa 20 secondi di riflessione solo un pensiero mi dominava il pensiero: “ma stiamo scherzando? Questa domanda non ha senso”. 
Vi spiego il mio punto di vista.

Tutti noi, quando decidiamo di suonare uno strumento (almeno il 90×100) lo facciamo perchè un artista o una band ci ha colpito al punto tale da rimanere con la voglia di imitarli, emularli o semplicemente dire “voglio diventare come loro”
La storia di ognuno di noi ha varianti differenti, ma cercherò di generalizzare un minimo il discorso. 



Il concetto di base è che TUTTI noi ci siamo ispirati a qualche nostro guitar hero o band preferita. 
Quindi tutti noi abbiamo iniziato in pratica suonando o provando a suonare cover. Grazie alle cover musicali abbiamo imparato generi musicali, fraseggi, assoli, movenze da fare sul palco, trucchetti di vario tipo, e chi più ne ha più ne metta. 

Solo successivamente c’è chi decide di convogliare il proprio bagaglio culturale musicale in una direzione più artistica e modellatrice, andando a costruire così gli inediti musicali. Non tutti lo fanno, c’è chi si ferma a fare solo cover perché ha deciso di fare solo quelle o magari perché non si sente in grado di costruire un pezzo (dato che molte sono le difficoltà che possono intercorrere nel percorso di costruzione di un inedito, e vi posso garantire che bisogna comunque investirci tempo e ingegno). 

Detto questo ecco la mia risposta alla domanda “Meglio suonare cover o fare inediti? LA BATTAGLIA DEI MUSICISTI”. Penso che il quesito sia solo un pretesto per fare confusione e creare inutili battaglie tra suonatori ( i musicisti professionisti non si porrebbero MAI una domanda del genere) perché tutti i musicisti suonano spesso cover per il 90×100 della loro carriera musicale. (bisogna essere anche un po’ fortunati oltre che bravi per vivere esclusivamente con i frutti dei nostri inediti)

PS – Ah! vi ricordo che se un giorno vi chiamerà a suonare la vostra band preferita, e voi andrete a sostituire un musicista, ricordatevi che state suonando comunque una COVER ! 🙂 



Ho voluto scrivere queste 2 righe per rimarcare il fatto che fare COVER fa bene al musicista e fa bene all’amatore e soprattutto a chi inizia a suonare. Poi è sicuramente giusto cercare di indirizzare il pensiero ad elaborare un pensiero musicale indipendente e maturo cercando una propria personalità ed un proprio linguaggio originale con la composizione di inediti. Ma questo sarà un passaggio per alcuni secondario o irrilevante per gli obiettivi che si è dato. 

Adesso possiamo tornare a suonare il nostro brano preferito senza sensi di colpa o senza dover giustificare il fatto che facciamo cover per mille motivi…..uno dei quali “perchè ci piace la musica!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.